Benvenuti sulle pagine di Passioneperlamoto Italia, ovvero un gruppo di amici accomunati da una unica grande passione: La Moto.
"Passioneperlamoto Italia" nasce nel 2007 da una idea di due amici con un unico obiettivo: Quello di fondare un forum non ufficiale, dove tutti gli appassionati potessero incontrarsi, discutere e scambiarsi qualche informazione.

Condividi
Andare in basso
avatar
pitas
Moto : Kawasaki gtr 1400
Maschio Numero di messaggi : 62
Età : 54
Località : Rozzano (MI)
Data d'iscrizione : 17.05.13

Re: prime considerazioni sul gtr

il Mer Giu 12 2013, 17:33
frankie67 ha scritto:rivelazioni  Shocked
?
avatar
frankie67
Moto : GTR MY 2016
Maschio Numero di messaggi : 2663
Età : 51
Località : Piacenza
Data d'iscrizione : 14.02.11
http://www.ardavolley.it/cadeo/

Re: prime considerazioni sul gtr

il Mer Giu 12 2013, 23:04
pitas ha scritto:
frankie67 ha scritto:rivelazioni  Shocked
?
nel senso che hai preso la moto di Oliver
e' rimasta in " famiglia"
avatar
pitas
Moto : Kawasaki gtr 1400
Maschio Numero di messaggi : 62
Età : 54
Località : Rozzano (MI)
Data d'iscrizione : 17.05.13

Re: prime considerazioni sul gtr

il Gio Giu 13 2013, 10:33
Pura coincidenza, ho preso la moto e solo in seguito mi sono iscritto al forum.
avatar
caly
Moto : kawasaki GTR1400
Maschio Numero di messaggi : 1240
Età : 50
Località : castellamonte (TO)
Data d'iscrizione : 07.06.13

Re: prime considerazioni sul gtr

il Gio Giu 13 2013, 10:49
a vederla dalla foto  la tua  gtr pitas  mi sembrava la gtr di un mio amico di Cameri che ha venduto a Milano,   domani giro grande per la prima volte con la Kawona  SmileSmile   Roma TERNI  ASSISI RICCIONE   la mettero' alla prova Very Happy:D:D
avatar
oliver
Moto : hayabusa 1340
Maschio Numero di messaggi : 3311
Età : 58
Località : milano
Data d'iscrizione : 18.03.11

Re: prime considerazioni sul gtr

il Gio Giu 13 2013, 12:13
grazie pitas per il " signore " lol! ciao . roby ...
avatar
rider one
Moto : gtr 1400
Maschio Numero di messaggi : 3438
Età : 46
Località : pavia
Data d'iscrizione : 10.02.13

Re: prime considerazioni sul gtr

il Gio Giu 13 2013, 21:42
Willer ha scritto:Ciao Pitas,
Dovresti provare il Triboset, retina antiscivolo da montare sulla sella passeggero, anche se, e' la prima volta che leggo della lamentela,  da te riportata Very Happy
Vero che il Gtr prima serie e' un po' pigro sotto i 4000giri, ma con un po' di malizia,( ad esempio marcia più bassa, e acceleratore mai chiuso totalmente in curva) il problema, anche se esistente, diventa meno "importante"  Ciao, e buona strada Very Happy
vero,pero' in molte curve strette non sempre è possibile entrare a gas leggermente aperto e se la curva è in salita anche in seconda tende a piantarsi
avatar
oliver
Moto : hayabusa 1340
Maschio Numero di messaggi : 3311
Età : 58
Località : milano
Data d'iscrizione : 18.03.11

Re: prime considerazioni sul gtr

il Gio Giu 13 2013, 22:50
quando non è possibile entrare a gas leggermente aperto , personalmente , lavoro col freno posteriore ... poi ognuno ha la sua tattica ... in salita non ho mai trovato problemi ...... ciao ... roby ...
avatar
Willer
Moto : Senza moto :(
Maschio Numero di messaggi : 2561
Età : 59
Località : Torino
Data d'iscrizione : 22.01.11

Re: prime considerazioni sul gtr

il Gio Giu 13 2013, 23:39
@ Rider one
Piantarsi in salita? Ma no, non ci credo. O arrivi troppo piano, e la fai imballare, o ci arrivi con una marcia troppo alta. 
Comunque, io come credo Oliver, appartengo alla scuola del freno posteriore, che uso molto per correggere sia la traiettoria,sia se arrivo troppo veloce,prima e dentro la curva,il freno anteriore,lo uso solo per emergenze, e per comodità,(più veloce usare la leva).
Ovvio che questa e' la mia tecnica di guida,non la "tecnica"ufficiale:D
avatar
pitas
Moto : Kawasaki gtr 1400
Maschio Numero di messaggi : 62
Età : 54
Località : Rozzano (MI)
Data d'iscrizione : 17.05.13

Re: prime considerazioni sul gtr

il Ven Giu 14 2013, 12:18
Concordo con quanto scritto da Oliver e Willer, anch'io per correggere uso il freno posteriore, usando l'anteriore dovrebbe tendenzialmente radrizzare la moto portandoti fuori traiettoria. Il mio piantarmi in qualche curva, sono sicuro, è solo colpa mia e della poca confidenza con il gas della moto, dovuto anche alle cattive abitudini prese con la precedente con la quale, causa mancanza leva frizione, dovevo stare attento all'apertura del gas per evitare saltellamenti e strappi poco piacevoli.
avatar
rider one
Moto : gtr 1400
Maschio Numero di messaggi : 3438
Età : 46
Località : pavia
Data d'iscrizione : 10.02.13

Re: prime considerazioni sul gtr

il Ven Giu 14 2013, 19:39
la tecnica di usare il freno posteriore in curva la uso anch'io,sul tiger era utile perchè aveva un leggero on off,su questa è utile per non scendere a spingere Laughing la moto la conosco gia' bene tanto che in 3000 km ho fottuto le gomme ai lati e amici col tiger 1050,street e tuono in strade tortuose e di montagna non mi danno un metro,vi assicuro che la prima volta ci sono rimasti male.... il punto è che in staccata e in percorrenza curva non ho problemi ma poi per star dietro a motori meno prestanti del mio devo tenere due marce in meno del dovuto,mi sembra di avere in mano uno zx 10 e non un 1400.per intenderci chi conosce la val trebbia il tratto da marsaglia a ottone l'ho fatto tutto in seconda e in alcune curve pure in prima per non farmi distanziare alla riapertura,ovvio che poi di motore me li fumavo ma dai sei mila in su.potete dire quello che volete ma se hai fretta questa moto sui tremila non va una sega per essere un 1400 a fasatura variabile per giunta.provate in terza o quarta sul dritto sui 3000giri ad aprire,non ditemi che spinge anzi i primi tre secondi sembra non aumentare neanche di giri.il mio vecchio zx9 a quei regimi era mooolto piu' reattivo,il confronto col triple non lo faccio perchè sarebbe veramente imbarazzante.da un kawa 1400 non me l'aspettavo,comunque per consolarvi il vfr 1200 è anche peggio e non di poco,li sembra di guidare i vecchi 125 a due tempi,stavo per prenderla e questo è stato uno dei motivi per cui non l'ho fatto.ad ogni modo ho visto che in mezzo mondo si lamentano di questo problema e come ho scritto nell'altra discussione la soluzione sembrerebbe molto semplice
avatar
oliver
Moto : hayabusa 1340
Maschio Numero di messaggi : 3311
Età : 58
Località : milano
Data d'iscrizione : 18.03.11

Re: prime considerazioni sul gtr

il Ven Giu 14 2013, 22:47
il tratto da marsaglia ad ottone lo conosco mooolto bene ... bellissimo e , forse , il mio preferito ... tomarlo a parte ... comunque complimenti se col gtr riesci a stare dietro a quelle tre moto . ho avuto la prima tuono ed era un missile , la speed agilissima e con un gran motore , la tiger non la conosco ma , se tanto mi da tanto ...a parte tutto la gtr non ama la guida sincopata ma , al contrario predilige la guida piuttosto " tonda " ... comunque se ti potesse consolare , in altre zone limitrofe ci sono " i postini " .magari li conosci . ragazzini che coi 125 / 250 si " appostano " ad aspettare supersportive di grossa cubatura . e li , credimi , non ce n ' è più per nessuno .... Very Happy ... ciao ... roby ...
avatar
Fabry
Admin
Moto : FJR1300 RP28 (ex RP11-2004)
Maschio Numero di messaggi : 7166
Età : 45
Località : Tradate (VA)
Data d'iscrizione : 21.09.08

Re: prime considerazioni sul gtr

il Ven Giu 14 2013, 23:09
rider one ha scritto:in mezzo mondo si lamentano di questo problema e come ho scritto nell'altra discussione la soluzione sembrerebbe molto semplice

Il motore della GTR è un corsa corta e già questo basterebbe per penalizzarlo ai bassi regimi. Di fatti l'ha sempre fatto.
Come se non bastasse questo...le ormai severissime leggi antinquinamento non permettono più di avere quel rapporto aria/benzina ideale in quel range di giri. Sui giornali si legge che la FJR 2013 ha lo stesso problema. Pur non essendo un corsa corta e pur essendo stato un motore divenuto famoso per il tiro ai bassi.

Non a caso,anche nel mondo auto, i 3 cilindri a iniezione diretta cominciano a farsi largo.
Non sono certo migliori di un 4 in linea a iniezione indiretta, ma con questi è più semplice rispettare i limiti imposti.

La soluzione migliore  sarebbe  quello della turbina.Nelle auto è semplice metterla ma nelle moto la questione ingombri è ancora un problema non di poco conto.
avatar
rider one
Moto : gtr 1400
Maschio Numero di messaggi : 3438
Età : 46
Località : pavia
Data d'iscrizione : 10.02.13

Re: prime considerazioni sul gtr

il Sab Giu 15 2013, 19:22
il tiger è una speed comoda e ti permette cose turche.normalmente vado in giro tranquillo,l'ultima uscita di 450km mi ha fatto i 19 kml,ma quella volta ero troppo curioso di vedere quanto perdeva il gtr con le tiger con cui uscivo e con guidatori di capacita' pari alla mia,era il riscontro perfetto perchè da solo non è possibile quantificare con esattezza e onestamente sono rimasto piu' allibito di loro a stargli attaccato,che gusto. ovviamente andavamo all'80% probabilmente il restante 20% mi avrebbe messo in difficolta' anche perchè loro erano soli e io zavorrato.ma se nella dinamica è stata promossa ai bassi regimi contro il triple ho notato veramente una palese inferiorita' tanto da doverla guidare alla stregua di una moto gp:cheers:
avatar
rolemans
Moto : kawa gtr1400
Maschio Numero di messaggi : 1139
Età : 50
Località : Pavia
Data d'iscrizione : 19.07.09
http://www.psicotraumatologia.eu

Re: prime considerazioni sul gtr

il Dom Giu 16 2013, 08:52
Fabry... eppure la yamaha fece una xj turbo che era una favola.... leggera ottima coppia (visto la leggerezza del mezzo) e gran mototre..... non capisco perchè non ci riprovino
avatar
Fabry
Admin
Moto : FJR1300 RP28 (ex RP11-2004)
Maschio Numero di messaggi : 7166
Età : 45
Località : Tradate (VA)
Data d'iscrizione : 21.09.08

Re: prime considerazioni sul gtr

il Dom Giu 16 2013, 10:57
Anche se credo che per i turbo debba passare ancora qualche tempo , la strada finalmente sembra essere questa.
Mi sto documentando sul nuovo 3 cilindri Yamaha; un capolavoro di unità in grado di soddisfare in futuro più tipologie di moto.
Nella sua semplicità rispecchia finalmente gran parte di quegli accorgimenti visti nel mondo auto,il quale,è ormai un paio di  passi avanti rispetto al nostro.

Anche se le turbine adottate ora sono davvero di dimensioni contenute,devi mettere in conto che insieme alla turbina serve una serie di tubazioni e un intercooler , e le ciclistiche di oggi sono ben diverse di quelle degli anni 80 dove di spazio ce ne era a sufficienza.
Ora è talmente tutto progettato a mosaico che per cambiare le candele si deve smontare mezza moto.
avatar
rider one
Moto : gtr 1400
Maschio Numero di messaggi : 3438
Età : 46
Località : pavia
Data d'iscrizione : 10.02.13

Re: prime considerazioni sul gtr

il Dom Giu 16 2013, 19:31
con l'elettronica di oggi e la miniaturizzazione dei componenti la moto turbo è gia' una realta',vi assicuro che ci sono in giro dei prototipi viaggianti dotati di questo componente che potrebbero gia' andare in produzione,uno è italiano,uno tedesco e un paio jap,lo so per certo ma quasi sicuramente rimarranno tali solo per una questione di prezzo:al momento c'è una marca di turbine associata a un colosso dell'automotive che ha realizzato questo bel gingillo ma se non ci sara' una produzione veramente in larga scala il prezzo rimarra' troppo alto e di questi tempi è pressochè impossibile aumentare i prezzi delle moto.la kawa ci aveva provato con lo zzr 1400 che doveva essere turbo ma cestinato per una questione di prezzo,alcuni dicono che non è mai esistita ed era solo un operazione di marketing invece esiste,eccome
avatar
Fabry
Admin
Moto : FJR1300 RP28 (ex RP11-2004)
Maschio Numero di messaggi : 7166
Età : 45
Località : Tradate (VA)
Data d'iscrizione : 21.09.08

Re: prime considerazioni sul gtr

il Dom Giu 16 2013, 20:04
Bhè,a questo punto distinguiamo  per bene quello che gira attualmente (kit after market)  da quello che si presuppone che avverrà in futuro.
Quello di cui parli si tratta di classiche turbine alimentate dai gas si scarico, mentre quello che Kawasaki ha già  brevettato per la ZZR1400  (le case depositano una miriade di brevetti ogni giorno) si tratta si di una turbina ma alimentata meccanicamente e non con i gas di scarico. Comunemente chiamata "compressore volumetrico".

Il motivo è molto semplice, ad ora non serve la potenza di punta ma la potenza ai bassi regimi e quindi in condizioni dove i gas di scarico non avrebbero la forza necessaria di far girare la turbina in modo tale da trarre benefici significativi in quell'arco di giri. Cosi che la si fa girare grazie all'albero motore e il gioco è fatto.

Riguardo la miniaturizzazione, scusami, ma l'unica cosa che si può miniaturizzare sono le schede elettroniche e qualche ingranaggio,  ma la larghezza e la lunghezza  dei tubi e il diametro della turbina no di certo 
legio
Moto : Kawasaki GTR 1400 M.Y. 2011
Maschio Numero di messaggi : 41
Località : Roma
Data d'iscrizione : 21.04.13

Re: prime considerazioni sul gtr

il Dom Giu 16 2013, 20:10
Ma la scarsa ripresa a bassi giri è una caratteristica anche del MY 2010? In quest'ultimo modello, a parte le prese d'aria e qualche aggiunta di ammennicoli elettronici, non avevano conservato lo stesso e identico motore della versione precedente?
avatar
rider one
Moto : gtr 1400
Maschio Numero di messaggi : 3438
Età : 46
Località : pavia
Data d'iscrizione : 10.02.13

Re: prime considerazioni sul gtr

il Dom Giu 16 2013, 20:52
l'idea è un po' diversa dal classico turbo dell'auto,inanzitutto kawa ha percorso tutte e due le strade e io ero a conoscenza della turbina che funziona in modo un po' diverso:per montarne una classica va ridotto il rapporto di compressione e non di poco per mantenere l'affidabilita',irrobustiti vari organi per arrivare quasi allo stesso risultato dell'aspirato o poco piu' agli alti e quasi nessun guadagno ai bassi e col rischio che poi gli utenti vanno a rimappare per avere una moto poi pericolosa e troppo esplosiva.il compressore avrebbe dei vantaggi ma ruba potenza e un sistema meccanico-elettronico che lo disaccoppia dall'albero motore su una moto è improponibile.l'uovo di colombo sarebbe,in teoria, il motore aspirato normale con modifiche alla fasatura e rapporto di compressione aumentato,cosi me l'hanno venduta,accoppiato ad una turbina molto piccola capace di dare il massimo rendimento ai medio bassi accoppiata a dei collettori studiati ad ok per velocizzare l'uscita dei gas di scarico che si baipassa con una wastegate elettronica dai medi in su.questa parrebbe le soluzione migliore,l'ho spiegato in modo un po' grossolano ma il concetto è questo e di piu' non mi è stato detto comunque pr la cronaca è stata provata anche la turbina elettrica con scarsi risultati,una moto non ha la potenza elettrica necessaria per farla funzionare nel modo corretto
avatar
Fabry
Admin
Moto : FJR1300 RP28 (ex RP11-2004)
Maschio Numero di messaggi : 7166
Età : 45
Località : Tradate (VA)
Data d'iscrizione : 21.09.08

Re: prime considerazioni sul gtr

il Lun Giu 17 2013, 18:04
Tutto si può fare ma bisogna sempre vedere se ne vale davvero la pena...a questo servono i vari test effettuati nei reparti ricerca e sviluppo delle case. 

Solo un appunto. 
Come fa un motore essere un aspirato se poi viene sovralimentato da una turbina Rolling Eyes e perchè mai questa permetterebbe di aumentare il rapporto di compressione mentre prima ti è stato detto che per montare una turbina (definita classica)  si deve diminuirlo Rolling Eyes 
Non esistono turbine "classiche", esistono varie tipologia di turbine,ora tutte a geometria variabile. Personalizzabili a tal punto da decidere per bene il loro range di utilizzo e di renderlo del tutto privo di erogazioni brusche. 


Continuo a sostenere che non vengono utilizzate per soli motivi di spazio e basta.


Non so chi ti abbia venduto queste teorie, ma mi pare che abbia le idee un pochino confuse (non che io le abbia chiare Very Happy ). Fosse cosi semplice progettare motori ... Wink 
avatar
rider one
Moto : gtr 1400
Maschio Numero di messaggi : 3438
Età : 46
Località : pavia
Data d'iscrizione : 10.02.13

Re: prime considerazioni sul gtr

il Lun Giu 17 2013, 19:29
probabilmente l'ho spiegata un po' male ma in pratica per turbo classico intendo il metodo di funzionamento:dare potenza massima e sempre per questo va diminuito il rapporto di compressione per non far "esplodere" il tutto.invece montare una turbina di piccole dimensioni,a geometria fissa perchè deve solo spingere in basso e dai medi viene bipassata,non implica la riduzione del rapporto di compressione,anzi aumentandolo leggermente lavora meglio con la turbina piccola.in pratica ai bassi è un motore turbo a tutti gli effetti,il principio ispiratore è la spinta in basso dei td,mentre dai medi la turbina non lavora piu' e quindi da un certo regime è un motore aspirato a tutti gli effetti.l'elettronica di oggi permette di fare queste cose e secondo alcuni è la via da seguire.in moto grosse e carenate come le nostre il problema dello spazio è relativo mentre quello dei costi è ancora pesante.chi mi ha detto queste cose le idee le ha molto chiare  perchè è colui che mette in pratica realizzandole le idee bislacche dei progettisti.comunque ho gia' detto troppo,qui mi arrestano Sad
avatar
michele mellone
Moto : Kawasaki gtr 1400 .
Numero di messaggi : 43
Località : lesmo
Data d'iscrizione : 18.03.13

Re: prime considerazioni sul gtr

il Mer Lug 03 2013, 08:56
Willer ha scritto:@ Rider one
Piantarsi in salita? Ma no, non ci credo. O arrivi troppo piano, e la fai imballare, o ci arrivi con una marcia troppo alta. 
Comunque, io come credo Oliver, appartengo alla scuola del freno posteriore, che uso molto per correggere sia la traiettoria,sia se arrivo troppo veloce,prima e dentro la curva .
Anche io faccio cosi'.  
avatar
rider one
Moto : gtr 1400
Maschio Numero di messaggi : 3438
Età : 46
Località : pavia
Data d'iscrizione : 10.02.13

Re: prime considerazioni sul gtr

il Dom Lug 28 2013, 22:04
oggi complice la giornata molto fresca il problema calore è risultato veramente insostenibile,la moto aveva sempre tre tacche accese e la ventola quasi sempre in azione e per la prima volta mia moglie si è lamentata del calore emanato veramente eccessivo.il serbatoio e il telaio erano bollenti come non ho mai sentito su una moto,VOGLIO IL CONDIZIONATORE!
avatar
michele mellone
Moto : Kawasaki gtr 1400 .
Numero di messaggi : 43
Località : lesmo
Data d'iscrizione : 18.03.13

Re: prime considerazioni sul gtr

il Lun Lug 29 2013, 08:06
Scusa, ma come e' possibile ? Se la giornata e' fresca, il problema calore dovrebbe risultare minore ... Inoltre ieri c'erano 33 gradi nella nostra zona, come fai a dire che c'era fresco ?
avatar
rider one
Moto : gtr 1400
Maschio Numero di messaggi : 3438
Età : 46
Località : pavia
Data d'iscrizione : 10.02.13

Re: prime considerazioni sul gtr

il Lun Lug 29 2013, 18:42
michele mellone ha scritto:Scusa, ma come e' possibile ? Se la giornata e' fresca, il problema calore dovrebbe risultare minore ... Inoltre ieri c'erano 33 gradi nella nostra zona, come fai a dire che c'era fresco ?
oh signur,era un a battuta Laughing .il termometro a casa alle 13:00 segnava 36°.......
Contenuto sponsorizzato

Re: prime considerazioni sul gtr

Torna in alto
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum